Blog

Natale in Campania tra luci e presepi

presepi napoli

I presepi a Napoli

Passare le feste natalizie a Vico Equense è un’idea eccellente: non solo si può godere delle meraviglie della Penisola Sorrentina in un periodo dell’anno magico, ma si può approfittare delle tante opportunità che offre il Natale in Campania. Da Vico, Napoli è facilmente raggiungibile sia in auto sia con la ferrovia Circumvesuviana. Delle bellezze di Napoli si può parlare per pagine, fermiamoci ora sui presepi, la tradizione natalizia che a Napoli trova la capitale. Qui nel 700 si sviluppò un’arte artigianale di sublime bellezza che diede vita alla tradizione delle statue in terracotta rivestite con stoffe. La tradizione, che risale al 500, trovò nel secolo di Carlo III di Borbone la sua valenza maggiore e certificò quel canone che viene ancor oggi rispettato, con personaggi, luoghi e situazioni che si ripetono da oramai trecento anni. La Natività è spesso rappresentata tra rovine romane, perché la nascita del Bambino è il segno della nascita di una nuova civiltà. I Re Magi, sono immancabili e aggiungono un tocco di esotico nel presepe, e poi ci sono le rappresentazioni della vita quotidiana, con l’osteria, il macellaio, il pescatore e così via, tutti personaggi che hanno una funzione simbolica precisa. La via dei presepi a Napoli è via San Gregorio degli Armeni, in pieno Centro Storico, dove si possono ammirare e comprare i pastori – come vengono definite le statuine del presepe – della tradizione e anche i personaggi della contemporaneità che vengono realizzati dagli artigiani, dia politici ai vip, dagli attori ai personaggi del gossip. Se poi si vuole visitare i capolavori dell’arte presepiale settecentesca, si vada al Museo di san Martino, dove si possono ammirare gli esemplari più belli.

Le luci d’artista a Salerno

A Sud di Vico c’è Salerno, facilmente raggiungibile sia in treno che in auto, magari passando per la Costiera Amalfitana, sede di una tradizione natalizia recente, ma già consolidata come tappa obbligatoria per il turismo natalizio: le Luci d’Artista. La città viene illuminata da un complesso di luminarie che la rendono un luogo magico, per chilometri si passa per installazioni luminose, spesso affidate a veri e propri artisti della luce, che creano un’atmosfera gioiosa. Le più belle rappresentazioni si trovano all’interno della Villa Comunale (quest’anno mostra uno zoo luccicante), di Piazza Flavio Gioia, di Piazza Sedile del Campo. Ma non ci si fermi alle suggestioni delle luci, si decida di visitare una città bellissima e ancora non ben conosciuta, con il magnifico Duomo romanico dedicato a San Matteo, il Giardino della Minerva con un affaccio magnifico sulla città, il Museo Diocesano con i bellissimi avori medievali. E si assaggi un cuoppo di pesce fritto, specialità del posto, da mangiare camminando per i vicoli del Centro Storico.

Il rientro a Vico permetterà di godere di quel clima speciale che il Natale offre nell’ambiente straordinario del Golfo, con mille luci tra il Vesuvio e le isole. E magari assaggiare le tante specialità della tradizione natalizia campana, dai rococò – ottimi biscotti secchi – ai mostaccioli al cioccolato, agli struffoli coperti di miele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *