Blog

Cose belle, cose curiose a Vico Equense

trekking dal monte faito: panorama

Turismo e curiosità a Vico

Il turista e il viaggiatore che si chiedono cosa vedere a Vico Equense troveranno una serie di cose, alcune famose e importanti, altre curiose e intriganti, tutte a dimostrare che una visita può soddisfare davvero infiniti bisogni, curiosità, capricci.

Ad esempio, per soddisfare una prima curiosità, a Vico Equense c’è l’unico esempio di gotico di tutta la Penisola Sorrentina, la Chiesa dell’Annunziata, antica Cattedrale della cittadina, risalente al XIV secolo, quando a Napoli si edificava la Chiesa di San Lorenzo Maggiore o quella di Santa Chiara. Non sappiamo in quale delle tante chiese a Lei dedicate, l’Annunziata ami risiedere, ma certo qui, con il più bel panorama del mondo appena fuori il sagrato, crediamo trovi un magnifico ambiente. Dunque la città era abitata nel Medioevo, ma se si scende a Marina di Equa si possono visitare scavi di epoca romana, che testimoniano come la fama turistica di questi luoghi sia antichissima.

Museo di minerali e dinosauri

Se però si vuole andare ancor più lontano nel tempo, molto più lontano, qui si può continuare il viaggio a ritroso. Chi sa che a Vico c’è uno dei più importanti musei scientifici della Campania? Si tratta del Museo Mineralogico Campano, che raccoglie in diverse sezioni, minerali, ma anche resti antropologici dell’età della pietra, gemme, e una sezione di paleontologia con resti e ricostruzioni di dinosauri, una scoperta per i bambini e un luogo di approfondimento per gli adulti.

Due coste

Il mare è la distinzione della città di Vico, un mare che si apre splendidamente sul Golfo di Napoli. Ma Vico ha un’altra particolarità: ha uno sbocco sui due golfi, anche quello di Salerno. La località Chiosse, che si raggiunge con la strada Costiera Amalfitana è appunto affacciata sull’altro versante della Penisola; chi se la sentisse di fare un faticoso sentiero a piedi, raggiungerebbe una bellissima spiaggia tra arbusti e macchia mediterranea. E per chi ha voglia di camminare, Vico è un paradiso terrestre, sia per i sentieri che conducono alla collina a ridosso della cittadina, sia più in alto, sui sentieri di trekking del Monte Faito.

Cosa mangiare?

Ma, stanchi di tanto camminare e vedere, a Vico si può mangiare di tutto, dalla semplice pizza, alla cucina creativa. Qui è nata la pizza al metro, in quell’enorme spazio per mangiatori che è la pizzeria nella quale dagli anni 60 si offre la famosa pizza a metro. Un luogo che è un viaggio nel tempo: tutto è rimasto uguale agli anni di lancio, dagli arredi alle ricette. Chi ama la pizza gourmet, vada altrove (un’idea, la nostra magnifica pizzeria Saporì, con il più bell’affaccio sul mare che pizzeria conosca), chi ama i gusti di una volta vada all’Università della Pizza.

Ma a Vico sono nati alcuni tra i più grandi chef, grande tra tutti – e grande in ogni senso – il famoso Antonino Cannavacciuolo, star della televisione, che è andato nel profondo Nord a distribuire cibo e saggezza. Chi vuol restare sulla Penisola e mangiare una cucina di qualità basata sulla creatività e sui prodotti del territorio, venga all’Accanto, dove lo chef Domenico De Simone è in grado di soddisfare qualsiasi palato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *