From the blog

Natale a Vico Equense

vico equense di notte

Le feste più belle

Le feste natalizie sono le più belle dell’anno: luci, colori, tradizioni, musica e, diciamolo, grandi mangiate, allietano il periodo. il Natale a Vico Equense è ricco di tutto questo e una vacanza in questo periodo è un’esperienza che non si dimentica.

I presepi e le pacchianelle

Il Natale è una festa fondamentale della tradizione cristiana, l’inizio di una nuova era che lancia una nuova speranza nel mondo. Le rappresentazioni della Natività nei quadri del Rinascimento spesso ambientano la scena tra le rovine di antichità classiche: è appunto l’avvento di una nuova era che nasce dalle rovine della vecchia. Questa tradizione iconografica si ritrova nel presepe, che a Napoli e in Campania ha trovato la sua massima rappresentazione, ed è ovvio che anche il Natale di Vico sia ricco di presepi.

L’evento più antico e caratteristico di Vico è il corteo delle pacchianelle, che si svolge da 110 anni, corteo in cui alcune ragazze vestite da contadine (le pacchianelle), sfilano insieme con una serie di personaggi che rappresentano i figuranti del presepe. Un presepe vivente tradizionale e originalissimo.

L’albero di Natale

A queste tradizioni più tipicamente locali si affiancano ovviamente le tradizioni più recenti: l’albero e le luminarie. Ma in realtà queste sono anch’esse tradizioni antichissime, addirittura precedenti il cristianesimo. La Natività infatti coincide con il solstizio invernale, il momento in cui il sole è più debole e illumina per minor tempo la terra. Dal giorno del solstizio il sole ricomincia a crescere (un’altra natività), e preannuncia la rinascita della natura. Fin dalle epoche più antiche, quando gli uomini volevano scongiurare una definitiva scomparsa del sole, questo periodo era dedicato a dare forza al sole illuminando le case e accendendo fuochi che gli ridessero vigore. Inoltre si dava valore a tutto quello che potesse resistere alla morte invernale, e quindi gli alberi e le piante sempreverdi erano messe in mostra e magari addobbate. Ecco l’utilizzo degli abeti, dei sempreverdi, dell’agrifoglio, che ricordano che si può resistere al freddo e alla morte. Ecco gli alberi di Natale, che sono in bella mostra sia al centro di Vico che a Seiano, a illuminare le speranze di tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *